Lamezia Terme, Presentati due “servizi plus” di Trenitalia

Sono stati presentati ieri presso la stazione di Lamezia Terme due “servizi plus” di Trenitalia: il bus Lamezia Airlink e il treno Tropea Line, un esempio virtuoso di integrazione fra diverse modalità di trasporto e viaggi nel rispetto dell’ambiente, utilizzando il treno, evitando traffico e stress da parcheggio, con tempi e costi vantaggiosi. Dopo l’accoglienza in aeroporto, a percorrere in modo simbolico Lamezia Airlink e Tropea Line sono stati l’assessore regionale alle infrastrutture Roberto Musmanno, che si è detto soddisfatto della sinergia ricreata tra Regione e Trenitalia, Domenico Scida direttore regionale Trenitalia Calabria ed Eliseo Bevivino amministratore delegato della Lamezia Multiservizi.Lamezia Airlink è il servizio bus-navetta che collega l’aeroporto alla stazione ferroviaria nato per valorizzare l’intermodalità ferro-gomma e incentivare l’uso del treno, che ha registrato negli ultimi due anni un incremento rispettivamente del 25% e del 45% dei viaggiatori.

E’ possibile acquistare il biglietto Lamezia Airlink su tutti i canali di vendita di Trenitalia impostando come stazione di arrivo/partenza “Lamezia Terme Aeroporto”, quindi sul sito internet trenitalia.com, App Trenitalia, self service in stazione, biglietterie, agenzie di viaggio abilitate, punti vendita LisPaga di Lottomatica, SisalPay e Tabacchi e Banca 5.Dopo il successo dello scorso anno (+17% viaggiatori), è stato confermato anche il servizio Tropea Line che, con 24 collegamenti al giorno, collega la stazione ferroviaria di Lamezia Terme con la Costa degli Dei fino a Rosarno con fermate nelle più belle località di mare.

Il servizio, già presente da qualche anno sul territorio ed attivo come ogni anno dal 9 giugno, veste una nuova livrea. Sarà, infatti, possibile usufruire del nuovo collegamento “rosso fiammante” aeroporto-stazione centrale, prenotando il biglietto direttamente dal sito internet di Trenitalia, per poi raggiungere in treno l’intera costa degli Dei al costo complessivo di 5,70 euro a tratta. Garantite 24 corse ferroviarie e 72 collegamenti stazione-aeroporto al giorno.

Si tratta -ha spiegato l’assessore Musmanno- di un brand già in uso presso altri aeroporti nazionali come Treviso, dove i biglietti sono passati in poco tempo dai 50 iniziali a più di 500. In Calabria abbiamo registrato un incremento a doppia cifra di un anno sull’altro. Il collegamento, infatti, nato per valorizzare l’intermodalità ferro-gomma e incentivare l’uso del treno per raggiungere l’aeroporto, ha registrato negli ultimi due anni un incremento rispettivamente del 25% e de145 % dei viaggiatori. Un buon auspicio per questa estate e per quelle future.

Quando abbiamo iniziato il nostro lavoro in giunta -ha poi ricordato l’esponente del governo regionale—abbiamo trovato un debito che ammontava a circa 200 milioni di euro e le prime linee ferroviarie ad essere state soppresse furono proprio quelle di cui stiamo parlando. Oggi, non solo il debito è stato risanato e riattivato il servizio, ma posso affermare con orgoglio che il significativo incremento del numero dei passeggeri su queste linee è un chiaro bilancio positivo, segno che fare investimenti importanti nei trasporti in Calabria, premia.

Il presidente Oliverio e la sua giunta -ha concluso l’assessore regionale ai Trasporti- continueranno a promuovere e a sostenere tutte le iniziative che rendono più comodo e vantaggioso l’uso dei mezzi pubblici, Lamezia Airlink rappresenta un esempio riuscito di queste politiche, integrando i servizi su ferro con quelli su gomma e attuando un sistema di bigliettazione unico, semplice e vantaggioso per i cittadini.

Fonte: Regione Calabria 

Leave a comment

Your email address will not be published.


*