Frutta e verdura e diventi un supereroe, ecco come educare i bimbi all’alimentazione

Mangiare frutta e verdura di cinque colori diversi per un totale di 400 grammi al giorno: sono ormai note le raccomandazioni dell’Oms per vivere sani e belli più a lungo ma, il muro da superare, è insegnare tali pratiche ai bambini, assuefatti da dolci e prodotti industriali.

E allora perché non insegnare loro queste regole basilari per una buona alimentazione con il gioco? Sono nati così cinque superpoteri di altrettanti super eroi, proprio perché cinque sono le porzioni giornaliere consigliate di frutta e verdura anche i colori della salute. L’idea è stata sposata per la campagna che vede uniti pediatri e nutrizionisti per promuovere, attraverso il divertimento, una sana alimentazione tra i bambini.

frutta e verduraL’iniziativa, presentata nei giorni scorsi presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, prevede una guida per insegnanti e un libro di avventure per i bimbi che saranno distribuite in 500 scuole italiane, ma anche cartoni animati a tema e incontri in 15 comuni.

Le buone e corrette abitudini alimentari, dunque, passano per la scuola affinché siano i bambini stessi a insegnare ai rispettivi genitori come mangiare per crescere meglio.

Un bimbo italiano su tre è in sovrappeso – ha spiegato Alberto Villani, presidente della Società Italiana di Pediatria (Sip)- e all’origine una dieta squilibrata e troppo ricca di grassi e una diffusa sedentarietà.

Tra le cause anche la nota avversione dei bambini nei confronti di frutta e verdura. Consumare quotidianamente 5 porzioni di frutta e verdura di 5 colori diversi, invece, garantisce il giusto apporto di vitamine, minerali, antiossidanti e fibre. Sono queste, del resto, le raccomandazioni dell’Oms ma passare dalla teoria ai fatti è tutt’altro che semplice.

I bambini, non abituati da piccoli, sono sempre più restii a mangiare verdure e qualunque cosa sia verde mentre i genitori, da parte loro, sono sempre di fretta e preparano piatti già pronti, e fortemente industrializzati.

L’idea di suscitare il desiderio di immedesimarsi nei nostri eroi – ha aggiunto l’ideatrice del progetto Maria Teresa Carpino, amministratore delegato di Mati Group, società specializzata nella comunicazione sul benessere – e quindi di mangiare molta frutta e verdura per diventare come loro, è risultata subito vincente tra i più piccoli.

Ad esempio, il bianco di mela, pera e banana, ricche di potassio, è associato al superpotere della ‘forza eccezionale’. Il verde di kiwi, lattuga e uva, ricche di magnesio, è collegato al superpotere della ‘ultravista’. Il viola di lamponi more e mirtilli fa guadagnare una ‘memoria enciclopedica’.

L’iniziativa, patrocinata dalla Sip, è realizzata con il contributo scientifico dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, il sostegno incondizionato della Menarini e la collaborazione della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP), dell’Associazione Dietetica e Nutrizione Clinica (ADI).

Leave a comment

Your email address will not be published.


*