Come curare al meglio i capelli colorati

Con una cura adeguata è possibile mantenere i propri capelli colorati in salute, lucidi e forti molto più a lungo di quanto si possa pensare. Certo, molto dipende anche da come avete tinto la chioma, se il colore fosse di qualità e se è stata utilizzata una protezione durante la decolorazione, ma non temete: le soluzioni esistono e il primo posto dove occorre prendersi cura dei propri capelli è a casa.

Se siete curiose di sapere in che modo aiutare i capelli colorati a mantenersi il più possibile in forma, seguite i suggerimenti che abbiamo elencato qui sotto: potrebbe valerne la pena!

Il colore dei capelli dipende da quanto li curerete

Il trattamento di colorazione può rendere i capelli più porosi e, dunque, favorire che assorbano e rilascino l’umidità più facilmente. Questo può causare la perdita di molecole di colore ogni volta che i capelli si bagnano. Meglio pertanto usare solo i prodotti di migliore qualità, al fine di rispettare la chioma e renderla sempre più grado di affrontare ogni situazione!

curare capelli coloratiIl prodotto professionale per eccellenza quando si tratta di capelli decolorati, tinti o rovinati è indubbiamente Olaplex, ultimamente al centro di numerose discussioni dopo la vittoria contro L’Oréal (sì, una piccola azienda batte una multinazionale: sembra impossibile ma è successo davvero!). Quando si sottopone la chioma a un certo stress, i legami interni al capello si spezzano e qui Olaplex fa il suo miracolo: li ricollega e persino moltiplica.

Sarà per questo che vip del calibro di J Lo e Kim Kardashian lo osannano tanto? Basta fare un giro sul web leggendo un paio di recensioni per avere voglia di provarlo! Si può fare in uno dei numerosi saloni certificati presenti in tutta Italia o a casa propria, utilizzando la maschera per capelli rovinati o meglio, il trattamento ristrutturante N°3.

Domandate al parrucchiere di usare solo prodotti di qualità

Domandate al vostro parrucchiere di utilizzare un colore professionale per capelli che abbia proprietà condizionanti. Il colore dei capelli con oli naturali aiuterà a trattenere l’umidità nella chioma, lasciando le ciocche lucide e sane.

Sicuramente fare una ricerca in merito ai brand utilizzati nel vostro salone di fiducia è d’obbligo: per quanto possa essere bravo il parrucchiere, i prodotti che applica sui vostri capelli sono comunque importantissimi e non è accettabile che la vostra chioma venga trattata con formulati pieni di schifezze!

I capelli rossi sono più suscettibili alla perdita di colore

I colori dei capelli che puntano al rosso tendono a svanire più velocemente perché hanno molecole più grandi. Le dimensioni della molecola rendono più difficile per i coloranti penetrare in profondità nei capelli e quindi si dissipano più rapidamente. Ne consegue che quando optate per una tonalità rossa, dovreste assicurarvi che il vostro parrucchiere usi il colore dei capelli che massimizzi i risultati ad alta definizione con il minimo sforzo per la cuticola dei capelli.

Applicate una maschera pigmentata a casa se volete ravvivare il rosso piuttosto che andare in salone: risparmierete parecchio e darete respiro alla vostra chioma. Scegliete un prodotto con un buon formulato però, o non avrete risolto niente!

Usare meno frequentemente lo shampoo sui capelli colorati

Per evitare che l’acqua lavi via i vostri colori, la risposta è semplice: lavatevi i capelli meno spesso. Per mantenere quegli oli naturali che aiutano a far durare la brillantezza dei capelli colorati, via libera allo shampoo solo due o tre volte alla settimana. Questa piccola cautela aiuterà la vostra tinta a durare più a lungo e conserverà al meglio la salute dei vostri capelli colorati.

Per mantenere freschi i capelli colorati e dare l’impressione di pulito nei giorni in cui non vorreste lavarli (o sarebbe opportuno non lavarli), è sufficiente capovolgere la chioma e spruzzare un po’ di shampoo secco alle radici, per assorbire l’olio. Una volta provato, ve ne innamorerete: è davvero comodissimo, specialmente in quei giorni in cui, guardandovi allo specchio, vi chiederete perché non avete lavato i capelli il giorno prima e risolverete il problema con qualche spruzzo!

Dopo la colorazione, attendere 2 giorni prima del lavaggio

Quando si colorano i capelli, è consigliabile attendere almeno 48 ore per il primo shampoo, o preferibilmente ancora più a lungo. Se potete aspettare tre o quattro giorni prima dello shampoo, è infatti ancora meglio, poiché tale cautela darà al colore più tempo per potersi fissare.

Prediligete una piega che vi piace e duri il più a lungo possibile, in modo da non avere l’esigenza di lavare la chioma troppo presto.

Mantenere i capelli asciutti sotto la doccia

Durante i giorni di “riposo” dal lavaggio dei vostri capelli, indossare una cuffia per evitare che i capelli colorati si bagnino durante la doccia è certamente una prassi ben consigliabile. Se non avete cuffie, tirate i capelli in una crocchia larga o in una coda di cavallo, per proteggerli dall’umidità.

Insomma, in un modo o in un altro riuscirete certamente ad evitare che l’acqua e ciò che ne deriva possa rovinare la chioma durante la doccia.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*