Casa nuova? Tutti gli elettrodomestici di cui non potrai fare a meno

Quando si sta per andare a vivere in una nuova abitazione una delle scelte più complesse è quella relativa agli elettrodomestici: quali servono? Di che tipologia? Di che dimensione? È importante pensarci bene perché spesso si tratta di spese importanti che se non soddisfano le nostre esigenze finiranno per pesare sulla quotidianità.

Tanto per cominciare, elementi indispensabili in una casa sono la lavastoviglie e la lavatrice. Chi dice che la lavastoviglie non serve e solo perché non l’ha mai provata: a fronte di una piccola spesa di corrente il risparmio è infatti massimo in termini di acqua, di gas (perché senza acqua calda è impossibile sgrassare piatti e pentole), di tempo e di comodità.

Inoltre molti di coloro che non hanno la lavastoviglie acquistano sempre più spesso piatti di carta che rappresentano una grande fonte di inquinamento e che hanno un costo giornaliero notevole.

casa tutti gli elettrodomesticiLo stesso vale per la lavatrice: lavare i panni a mano aiuta a preservarli più a lungo ma non si possono raggiungere le alte temperature inoltre lo spreco di acqua è maggiore e in questi mesi di grave emergenza idrica bisogna prestare molta attenzione a questo aspetto.

Allo stesso tempo però è importante scegliere un prodotto che sia a risparmio energetico e adatto alle esigenze della famiglia. In questo caso il sito TrendLife.it può sicuramente esservi di aiuto con le recensioni dei prodotti più utilizzati.

Con una lavatrice da 8 chili, per esempio, si risparmia tempo, acqua, elettricità e detersivo. Un altro acquisto fondamentale in una casa è l’aspirapolvere, meglio se in grado non solo di aspirare ma anche di lavare. Certo questa non è una questione di risparmio: probabilmente il vecchio e tradizionale secchio costa di meno, in quanto non necessità né di acqua calda né di elettricità, però si risparmia moltissimo in termini di tempo e il risultato è tutta un’altra storia in termini di pulizia. Esistono dei modelli moderni molto silenziosi che possono essere utilizzati anche di notte senza arrecare disturbo alcuno.

Per chi ha poco tempo, un elettrodomestico molto utile potrebbe anche essere un freezer orizzontale, il cosiddetto pozzetto, magari non a vista ma nascosto nello sgabuzzino o in garage per custodire piatti preparati e surgelati da utilizzare all’occorrenza quando non si torna tardi dal lavoro. Cucinare grandi porzioni e surgelarne una parte è un’ottima soluzione  per risparmiare non solo tempo ma anche sulla spesa.

Quanto all’asciugatrice, bisogna valutare attentamente le singole esigenze. Da una parte gli abiti si rovinano più velocemente ed è un gran consumo in termini di energia elettrica però è una comodità soprattutto per chi ha bambini piccoli e per chi non ha un luogo ventilato in cui stendere. Le case al giorno d’oggi sono sempre più piccole, i balconi, se ci sono, sono striminziti e spesso i panni possono rappresentare un bel problema.

L’asciugatrice, inoltre, ha anche altri vantaggi come quello di poter gonfiare giubbotti in piuma d’oca e asciugare celermente piumoni che, altrimenti, tendono ad assumere un fastidioso odore di umido dopo essere stati lavati.

Insomma, nel caso dell’asciugatrice si può dire che i vantaggi e gli svantaggi si equivalgano motivo per cui bisogna valutare caso per caso le singole esigenze. Lo stesso vale per il forno a microonde: se da una parte è comodo per scongelare cibi celermente e riscaldare pietanze in maniera veloce è pur vero che è piuttosto ingombrante.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*